catsello di cusagoFatto erigere da Bernabò Visconti tra i 1360 e il 1369, probabilmente sui resti di una fortificazione longobarda, il Castello di Cusago venne abitato per lunghi periodi dal signore di Milano, che vi si trasferiva insieme alla sua corte per sfuggire alle periodiche epidemie che colpivano la città e per cacciare, nei fitti ed estesi boschi che circondavano il paese, cinghiali, cervi, daini, e uccelli di diverse specie. La struttura è in linea con il suo scopo residenziale e non difensivo: è infatti priva di fossato, ma dotata di portone a saracinesca e di un'unica torre di guardia centrale, mentre manca di torri angolari.

Anche i successori di Bernabò, Gian Galeazzo e Giovanni Maria, soggiornarono diverse volte a Cusago tra il XIV e il XV secolo, ma il vero sviluppo si ebbe con Filippo Maria Visconti a metà del XV secolo, che ampliò il castello, realizzando il Naviglietto, che collegava Cusago al Naviglio Grande all'altezza di Gaggiano e permetteva di raggiungere Cusago da Milano esclusivamente via acqua. Dopo un lungo periodo di decadenza seguito alla morte dell’ultimo Visconti, durante il quale un edificio non lontano dal castello, la cascina Pallazzetta, venne addirittura destinato a lazzaretto durante un’epidemia di peste, Cusago risorse per volontà di Ludovico il Moro e sua moglie Beatrice d’Este.

Tra il 1485 e il 1490 il palazzo venne ricostruito e ampliato nella forma attuale e ospitò anche ambasciatori e ospiti illustri. Da Cusago il Duca impartiva i suoi ordini e si dedicava a battute di caccia e di pesca nell’ampio bosco che si estendeva fino al Ticino. Durante la dominazione francese e quella spagnola riprese il declino del castello fino a che nel 1525 Francesco II Sforza, per fronteggiare le ingenti spese richieste dalle continue guerre, cedette il castello e gran parte delle terre circostanti al banchiere milanese Massimiliano Stampa, successivamente nominato marchese di Soncino. L’ultimo marchese di Soncino, morendo senza eredi, lasciò in eredità il castello a una nobile Casati di cui era padrino.

Il castello passò quindi negli anni sessanta all’immobiliare Coriasco ed ultimamente è stato acquisito da un gruppo di privati con l’impegno di compiere i necessari restauri e quindi trovare una destinazione d’uso adeguata al suo antico splendore. L’Istituto Nazionale dei Castelli ha inserito nelle sue tradizionali visite guidate ai castelli nel mese di settembre il castello di Cusago, che ha meritato anche il 23° posto nella classifica indetta dal FAI su “I luoghi del cuore”, dove hanno trovato posto i monumenti italiani più amati.

28 Novembre 2022

Cusago: aspettando il Natale domenica 4 dicembre

Un'intera giornata di festa in attesa della ricorrenza più amata da grandi e piccini. Il Natale si attende in quel di Cusago domenica 4 dicembre. Dalle 9.00 alle 19.00, nel centro del pittoresco borgo, sono infatti in programma mercatini (oltre 80 gli espositori), golosità e attività pensate per i più piccoli. Il tutto orchestrato dall'attiva associazione viviAmo Cusago.  Si comincia…
18 Novembre 2022

FuoriAbbiategusto 2022: www.fuoriabbiategusto.it

In occasione della kermesse eno-gastronomica Abbiategusto, in programma dal 25 al 27 novembre, Confcommercio Abbiategrasso ripropone la rassegna FuoriAbbiategusto: menu, piatti speciali, abbinamenti inediti che valorizzeranno i prodotti a marchio Slow Food in un viaggio all'insegna delle specialità regionali. Grandi protagonisti i ristoranti dell'Abbiatense, i pubblici esercizi cittadini e alcuni negozi che proporranno una serie di eventi, nei giorni della…
07 Novembre 2022

Trattoria di Caselle: una bella recensione sulla guida Osterie d'Italia 2023 di Slow Food Editore

Un altro riconoscimento per la ristorazione di qualità dell'Abbiatense: la Trattoria di Caselle di Morimondo è stata nuovamente pubblicata all'interno dell'autorevole guida eno-gastronomica "OSTERIE D'ITALIA 2023, Sussidiario del Mangiarbere all'italiana" edita da Slow Food Editore. Si legge, fra i vari apprezzamenti, che "La cucina si rifà alla genuinità delle trattorie milanesi usando materie prime stagionali di piccoli agricoltori locali: riso, farine,…
26 Ottobre 2022

Abbiategrasso: 1 Forchetta per l'Osteria Santa Maria dal Gambero Rosso

La Guida Ristoranti d'Italia 2023 del Gambero Rosso ha premiato l'Osteria Santa Maria, eccellenza di Abbiategrasso, con 1 Forchetta, prestigioso riconoscimento culinario."Questo splendido locale propone classici della tradizione lombarda e piatti dal sapore contemporaneo. Notevole la costoletta di vitello alla milanese, ottimo il falso foie gras con pan brioche e cipolle caramellate. Meritano un assaggio i primi, in particolare le…
12 Ottobre 2022

Mostra Concorso Vetrine Abbiategrasso: sabato 15 ottobre va in scena la creatività dei commercianti

Sabato 15 ottobre, dalle ore 20.00, al via come da miglior tradizione la Mostra Concorso delle Vetrine di Abbiategrasso organizzata da Confcommercio Abbiategrasso in occasione della Fiera Agricola di Ottobre. Quest'anno il tema è libero. Una Giuria Tecnica di giornalisti delle testate locali valuterà le creazioni la sera stessa e, a partire da martedì 18 ottobre, si potrà votare online attraverso la…
05 Settembre 2022

Motta Visconti: la 45esima Sagra del Fungo Porcino dal 23 al 25 settembre

Amatissima tradizione nonché kermesse eno-gastronomica fra le più popolari nella zona, la Sagra del Fungo Porcino di Motta Visconti spegne quest'anno ben 45 candeline ed è pronta ad animare il bel borgo fra Milano e Pavia dal 23 al 25 settembre. Come sempre un ruolo da protagonista lo gioca la componente commerciale, supportata dall'Amministrazione Comunale, da Confcommercio Abbiategrasso e dalla…
11 Luglio 2022

Scoprire e riscoprire Kate Bush

"Dopo oltre un quarantennio, oggi qualcuno/molti delle giovani generazioni e non solo scoprono o riscoprono Kate Bush - potere dei social e dei media. Eppure non era così difficile capire che si era già fin da allora davanti ad una Artista e non ad una semplice "canzonettara" di cui oggi invece il web pullula (milioni di follower e non sono minimamente…

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok