PalazzoDoriaGaggiano3

Il palazzo si presenta come un fortilizio a forma di castello e venne realizzato nel XVI secolo per conto della famiglia Doria-Borromeo e da questi nel secolo successivo passò ai marchesi Medici di Marignano. Le prime tracce della costruzione, risalgono però probabilmente ad epoche precedenti in quanto già il consigliere ducale Cicco Simonetta aveva in loco un "casino da nobile" che venne poi ampliato dai Doria.

 

Esternamente, la struttura si presenta coi caratteri tipici dell'architettura sforzesca: all'ingresso si trova un portale a bugnato con due torri piccionaie ai lati, sulle quali si trovano dei fascioni decorativi con motivi simili a quelli rilevabili presso la Piazza Ducale di Vigevano, ma contraddistinti qui da una fascia di colore rosso con putti, delfini e foglie d'acanto frammezzati da varie figure di uccelli in volo. L'accesso alla villa, di forma quadrangolare, è contraddistinto da un triportico sostenuto da esili colonne che dà accesso al salone centrale con volte decorate e con travi finemente scolpite con foglie d'acanto.

 

La struttura, ad oggi, pur essendo di proprietà privata, risulta inutilizzata, abbandonata e rovinata dall'incuria del tempo e dell'uomo.

 

 

Fonte: Wikipedia

 

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok