Saturday 7 December 2019
Parco Naviglio

La Via Francisca del Lucomagno: in cammino dalla Svizzera a Roma


Un antico tracciato romano-longobardo che da Costanza (centro Europa), attraversando la Svizzera mediante il passo del Lucomagno, arrivava a Pavia per poi collegarsi con la Via Francigena verso Roma. Stiamo parlando della famosa Via Francisca del Lucomagno.

Tale percorso rappresentava all'epoca un importante collegamento dal centro Europa alla Pianura Padana: numerosi personaggi percorsero questo tracciato e tra i più famosi ricordiamo San Colombano, morto a Bobbio nel 615, e gli imperatori Enrico II e Federico Barbarossa. Pare che storicamente la Via consentisse anche di raggiungere il Cammino di Santiago di Compostela attraverso una deviazione verso Vercelli ed Arles, in Francia.

In tempi recenti, considerato anche il rinnovato interesse per i cammini storico-religiosi, si è avviata la riattualizzazione della Via Francisca del Lucomagno, su proposta dell'Association Internazionale Via Francigena (AIVF).

Il 21 settembre 2017 i Comuni dell'area metropolitana milanese e della Provincia di Pavia che sono attraversati dalla Via Francisca del Lucomagno hanno firmato un protocollo di intesa, promosso dalla Regione Lombardia, finalizzato a dar vita ad un progetto di valorizzazione dell'antica via dei pellegrini denominata Via Francisca, perseguendone la riscoperta, riconoscendone i valori storico, religiosi e culturali e turistici e promuovendone la fruibilità.

Comuni coinvolti sono:

-Città Metropolitana di Milano: Abbiategrasso, Albairate, Bernate Ticino, Besate, Boffalora Ticino, Buscate, Cassinetta di Lugagnano, Cuggiono, Magenta, Morimondo, Motta Visconti, Ozzero, Robecco sul Naviglio

-Provincia di Pavia: Bereguardo, Casorate primo, Pavia, Torre d'Isola

Hanno inoltre firmato il protocollo il Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi, il Parco del Ticino, la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Pavia.

Il cammino consente la scoperta di un notevole patrimonio artistico, culturale e religioso e di varietà paesaggistiche e naturali importanti e coinvolge un numero crescente di turisti e pellegrini contemporanei. Con un piccolo grande impulso all'economia locale dei territori che attraversa. 

Maggiori informazioni sui percorsi (percorribili tutti anche in mountain bike), su come prepararsi all'esperienza, sulle accoglienze e sui punti di interesse sul sito ufficiale.

Trecentesca, il Medioevo protagonista a Morimondo il 18 e 19 maggio

Prendete uno dei borghi più belli d'Italia, con la sua abbazia cistercense famosa in tutta Europa immersa fra storia e natura. Aggiungete una ricostruzione minuziosa, fedele, scenografica e imponente, che mette in scena la battaglia di Casorate Primo del 1356. Il gioco è fatto e la Trecentesca di Morimondo è pronta a dilettare nuovamente migliaia di turisti che, a distanza di sette secoli, vogliono vivere l'ebrezza di quell'epoca che fu, fra travestimenti, combattimenti, accampamenti, sfilate in costume, laboratori didattici dedicati all'arte dell'affresco e degustazioni tematiche. Il tutto in una due giorni davvero imperdibile, in programma sabato 18 e domenica 19 maggio e con ingresso rigorosamente gratuito.

Tornei a cavallo, banchetti, processioni, battaglie notturne, falò, luoghi dedicati all'approvvigionamento, pranzi in locanda e giochi di corte animano il meraviglioso borgo fra Milano e Pavia in quella che è considerata una delle migliori ricostruzioni storiche d'Italia, che riscuote sempre grande successo ed enorme partecipazione popolare e di appassionati. Una curiosità? La manifestazione viene proposta in due diverse modalità: negli anni dispari nella versione più completa con lo scontro bellico vero e proprio, in quelli pari nella versione più ridotta, Aspettando Trecentesca, che racconta il sistema sociale medioevale e gli antichi mestieri dell'epoca. 

La celeberrima battaglia del 1356 a cui fa riferimento lo spettacolare evento vide impiegato l'esercito di Lodrisio Visconti contro le armate di Carlo IV di Boemia proprio nei pressi di Casorate, dove il Conte tedesco Corrado di Landau riportò una pesante sconfitta. L'abbazia cistercense fu illustre testimone della tenzone, conservandone e tramandandone la memoria.

Lo Scriptorium a Lume Di Candela: l'Abbazia di Morimondo svelata


In epoca medievale lo scriptorium all'interno degli edifici monastici era il luogo per lo studio e il commento dei testi sacri, ma anche dove si realizzavano in rigoroso silenzio (come voleva la regola) le fedeli copie dei volumi religiosi, chiamati codici. I copisti trascrivevano inoltre i grandi classici della tradizione greco-latina, giunti in questo modo fino a noi. I monaci dediti a questa importante opera culturale erano detti amanuensi o miniaturisti.

Quella in programma sabato 1 settembre a Morimondo è dunque una ghiotta occasione per scoprire un luogo così importante nella storia e che ha contribuito in modo non indifferente a scrivere importanti pagine di cultura europea. Il gioiello cistercense dell'abbazia di Morimondo, noto in tutto il mondo, è pronto ad aprire le sue porte a partire dalle 21.00 per scoprire il pregevole scriptorium medievale, a lume di candela: l'ambiente suggestivo, le miniature conservate, i materiali e gli attrezzi. Il tutto fra storia, aneddoti, curiosità e ombre nella notte.

Appuntamento poco prima delle 21.00 presso la biglietteria in Piazza del Municipio. Per informazioni e prenotazioni (il costo è di 6 Euro) contattate la Segreteria della Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo al numero 02 94961919. Che la scoperta abbia inizio...

Abbazia di Morimondo: un anno di Cultura fra Storia, Natura e Bellezza

La perla dell'arte cistercense, meta di pellegrinaggi da ogni parte del mondo ed emblema del nostro territorio, è pronta ad accogliere un 2019 pieno di Cultura. Laboratori di scrittura miniaturistica, incontri con gli autori, degustazioni che strizzano l'occhio alla storia, momenti di approfondimento sull'architettura monastica, sull'erboristeria e tanti, tanti appuntamenti da scoprire di mese in mese per un'abbazia ancora più bella e partecipata. E con l'arrivo della bella stagione il fascino è ancora più prorompente.


Domenica 7 aprile
Mercato Agricolo


Domenica 14 aprile
Ore 15.00 - 17.30 Laboratorio di Erboristeria medievale
Il sentiero delle Erbe
prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mercatini dell'Oltrepò


Giovedì 25 aprile
La decima edizione della Festa del Latte


Sabato 4 maggio
Coro Tre Cime in Abbazia alle ore 20.45


Domenica 5 maggio
Laboratorio per famiglie
Facciamo il pane
Passeggiata alla cascina Fiorentina antica grangia dei monaci
Mercato agricolo


Domenica 12 maggio
Mercatini dell'Oltrepò


Sabato 18 e domenica 19 maggio
La Trecentesca
rievocazione storica



Si ricorda che l'ingresso al complesso monastico è in piazza Municipio 4 e di conseguenza anche il percorso di visita sarà variato. Arrivati sul sagrato dell'abbazia, percorrete l'androne per raggiungere la seconda piazzetta. Il nuovo percorso, svolto accompagnati da un operatore museale, permette di visitare come sempre il chiostro, la sala capitolare, lo scriptorium, la sala di lavoro dei monaci, la sala dei fondatori, il loggiato, il dormitorio e, differentemente dal passato, si concluderà nella grande chiesa abbaziale.


Per informazioni più dettagliate sui singoli eventi e per iscriversi ai vari laboratori si rimanda al sito ufficiale della Fondazione Abbatia Sancte Marie de Murimundo.

Morimondo tutto l'anno: la primavera

Una primavera colorata, un'estate frizzante che accompagna per mano verso un distinto autunno e un inverno pieno di colore. Morimondo si veste e si sveste secondo le stagioni. Gli eventi animano lo splendido borgo medioevale, che prende vita intorno alla magnifica abbazia cistercense, mentre il nutrito pubblico di cittadini e turisti apprezza. E molto.

APRILE

  • domenica 15 aprile
    Laboratorio erboristeria
    ore 15:00 - 17:30
  • martedì 17 aprile
    serata per il 25esimo della Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo
    ore 19:00
  • domenica 22 aprile
    Apertura Museo Comolli con laboratorio dimostrativo di affresco
    ore 15:00 - 17:30

 

MAGGIO

  • domenica 6 maggio
    Laboratorio di affresco
    ore 15:00 - 18:00
  • domenica 6 maggio
    Laboratorio erboristeria
    ore 15:00 - 17:30
  • domenica 13 maggio
    La cucina medievale (in concomitanza con la giornata per la via Francisca)
    ore 15:00 - 17:00
  • domenica 13 maggio
    Visita guidata all'orto delle erbe officinali (in concomitanza con la giornata per la via Francisca)
    ore 14:30, 15:30, 16:30
  • domenica 20 maggio
    anteprima Trecentesca
    Open day laboratori didattici di affresco, erboristeria e miniatura medioevale
    ore 15:00 - 18:00
  • domenica 27 maggio
    Giornata del libro
    Presenza con postazione in piazza dei Cistercensi
    ore 10:00 - 18:30

 

GIUGNO




Per informazioni:
COMUNE DI MORIMONDO
02-94961941
www.comune.morimondo.mi.it
www.prolocomorimondo.eu 


Prenotazione di gruppi per le visite guidate al complesso monastico di Morimondo:
FONDAZIONE ABBATIA SANCTE MARIE DE MORIMUNDO MUSEO DELL'ABBAZIA DI MORIMONDO
Segreteria 02-94961919
www.abbaziamorimondo.it

VISITE GUIDATE

Tutti i sabati una visita alle 15.00; tutte le domeniche una visita ogni mezz'ora dalle 15.00-16.00 in inverno, dalle 15.00-17.00 in estate






© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento