Il balletto classico, il suo sviluppo nel tempo, le derivazioni fra stili, personaggi e, perchè no, gli inevitabili personalismi di coreografi e danzatori che hanno innovato, sconvolto e ridisegnato l'universo ballettistico. Dall'epoca romantica alla danza moderna fino ad arrivare al musical americano. Un appassionante viaggio in quattro incontri, allo Spazio Ipazia di Abbiategrasso, con Francesco Borelli, che della danza ha fatto una ragione di vita. E d'amore. Una relazione di pura fedeltà che dura da oltre 20 anni e che lo ha visto calcare le scene italiane e internazionali con Luciana Savignano, Raffaele Paganini, Heather Parisi e Malika Ayane, solo per citare alcuni nomi.

Si comincia così un excursus di notevole interesse nella Francia Barocca di Luigi XIV, mecenate amante del balletto che considera la danza una forma di spettacolo di piena dignità e che istituisce l'Accademia Reale di Danza, codificando altresì le cinque posizioni. Si prosegue con l'epoca di Molière, la seconda metà del Settecento, momento in cui la danza viene ridimensionata ed ecco allora che la Comédie Ballet è un accompagnamento, seppure molto amato dal pubblico, della componente prosastica.

Con il Romanticismo si assiste a una vera e propria balletto-mania. Tragedie, eroine drammatiche, tinte fosche e le prime grandi dive della danza. E ancora, i netti contrasti fra i due atti: nel primo, luce, ragione e civiltà, per poi sfociare, nel successivo atto, fra voli del corpo e coreografie leggiadre, nel mondo onirico, popolato da creature dalle fattezze ferine e distaccamenti dal reale. In quest'ottica l'introduzione all'uso del tutù e delle punte permette alle danzatrici di evadere dal reale, come fossero spiriti vaporosi.

Parole, note e magia per gli occhi con filmati di repertorio: alcuni dei momenti più intensi ed esteticamente perfetti della storia della danza. L'espressività di Carla Fracci, la presenza fisica di Roberto Bolle, la perfezione formale di Alessandra Ferri, la potenza di Rudolf Nureyev, l'allure inarrivabile di Svetlana Zakharova. Protagonisti assoluti, e quasi divini, in capolavori quali "Giselle", "Coppelia", "Le Corsaire", "Lo Schiaccianoci", ma anche gli immancabili "Lago dei Cigni", "Morte del Cigno" e "La Bella Addormentata". Opere d'arte dalle alterne fortune, non sempre colte da danzatori e pubblico, ma in grado, ieri e oggi, di trasportare lontano, fuori dal tempo e dallo spazio, su un palcoscenico di puro sogno.

"Non c'è nulla più che la danza che somigli all'amore: corpo, anima, passione e sentimenti si fondono con un coinvolgimento totale. Chi è ballerino lo è per tutta la vita" - così un emozionato Francesco saluta il pubblico attento, rapito dalle sue parole e da quelle linee perfette, dalle prese che tolgono il fiato, dal tutt'uno fra musica e moti del corpo, in un olimpo di Artisti. In punta di piedi...

Prossimi appuntamenti allo Spazio Ipazia (Vicolo Cortazza, Abbiategrasso) sabato 17 novembre e sabato 1 dicembre, alle ore 18.00. Ingresso: 10 Euro, con aperitivo.

22 Gennaio 2020

Giornata della Memoria: tutti gli eventi di Abbiategrasso

by Ivan Donati

Ricordare non è solo un proforma, una commemorazione che nasce e muore in 24 ore. Non dimenticare è un dovere civico, etico, politico e culturale per le generazioni di oggi, di ieri e di domani. Studiare i fatti, analizzarli e approfondirli è la conditio sine qua non per non ripetere abominevoli errori del passato che, troppo spesso, si riaffacciano nell'oggi.…
16 Gennaio 2020

Se Fosse un Fiore: Consuelo Santoro ha partecipato al concorso sanremese dedicato al noto festival…

by Ivan Donati

“Un’esperienza indimenticabile che mi auguro vivamente di ripetere l’anno prossimo. Tanta l’emozione, mista a un po’ di ansia che ci sta in una location del genere e in gara con eccellenze nazionali. Fa un certo effetto sapere di essere considerati fra i 22 migliori flower designer d’Italia. Confrontarsi e mettersi in gioco con i migliori è sempre un grande slancio.”…
13 Gennaio 2020

Tutto lo Spazio Suona - Tra Musica e Natura: la nuova stagione musicale dell'Accademia dell'Annunciata

by Ivan Donati

Grande fermento per la nuova, imminente stagione di un'istituzione culturale abbiatense, e non solo. L'ormai presitigiosa Accademia Musicale dell'Annunciata di Abbiategrasso è pronta ad ammaliare il pubblico di ieri, di oggi e di domani con un carnet di 5 concerti davvero interessanti, presentati e introdotti dall'istrionico scrittore Luigi Balocchi. Pubblichiamo il calendario, in programma da gennaio a maggio. Abbonamenti alla Stagione e…
07 Gennaio 2020

Libri per iniziare al meglio il 2020

by Ivan Donati

Instancabili operatori culturali, sempre pronti a spendersi per promuovere arte, incontri e creatività, Angela e Augusto, insieme a tutto il loro staff, sono le anime de L'Altra Libreria, linfe vitali di un'attività imprescindibile nel panorama abbiatense, e non solo. Immancabili e graditissimi i loro consigli di lettura per un inizio di 2020 a misura di pagina.            …
07 Gennaio 2020

InCorto 2020: cortometraggi sul tema delle Trasformazioni nel concorso di Robecco sul Naviglio

by Ivan Donati

Le trasformazioni sono passaggi di stato, attraversamenti di spazio e di tempo, movimenti improvvisi oppure lenti. Il cambiamento è la chiave di ogni trasformazione. Si parla di un prima e di un dopo, di qualcosa che non è più com'era all'inizio. Le trasformazioni sono parte della natura, del nostro mondo, del macro e del micro. Sono un modo per confermarci…
07 Gennaio 2020

Cineforum di Bareggio: i film di gennaio

by Ivan Donati

Un 2020 all'insegna del grande cinema, fra storie, pellicole e autori che hanno regalato al pubblico piccoli-grandi capolavori, nel corso della passata stagione. Quindi, cinefili di oggi e di ieri, della zona e non, appuntamento come sempre al Cine Teatro San Luigi di Bareggio (Via IV Novembre, 42) per un calendario tutto da scoprire. Quando? Ogni venerdì, alle ore 21.15 (ingresso: 6 Euro; ragazzi e spettatori da 16 a 20 anni:…
31 Dicembre 2019

Il nostro augurio di Buon Anno

by Ivan Donati

    Partire dal territorio, arrivare al territorio, percorrerne i sentieri, più o meno noti, di scoperta e condivisione. Oggi più che mai, in qualunque momento e a qualunque livello, ciascuno di noi può e deve attivarsi per raccontarlo, valorizzarlo, salvaguardarlo e... amarlo: questo il nostro augurio più sincero per il 2020. A tutti i lettori, di ieri, di oggi e di…

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok