Il balletto classico, il suo sviluppo nel tempo, le derivazioni fra stili, personaggi e, perchè no, gli inevitabili personalismi di coreografi e danzatori che hanno innovato, sconvolto e ridisegnato l'universo ballettistico. Dall'epoca romantica alla danza moderna fino ad arrivare al musical americano. Un appassionante viaggio in quattro incontri, allo Spazio Ipazia di Abbiategrasso, con Francesco Borelli, che della danza ha fatto una ragione di vita. E d'amore. Una relazione di pura fedeltà che dura da oltre 20 anni e che lo ha visto calcare le scene italiane e internazionali con Luciana Savignano, Raffaele Paganini, Heather Parisi e Malika Ayane, solo per citare alcuni nomi.

Si comincia così un excursus di notevole interesse nella Francia Barocca di Luigi XIV, mecenate amante del balletto che considera la danza una forma di spettacolo di piena dignità e che istituisce l'Accademia Reale di Danza, codificando altresì le cinque posizioni. Si prosegue con l'epoca di Molière, la seconda metà del Settecento, momento in cui la danza viene ridimensionata ed ecco allora che la Comédie Ballet è un accompagnamento, seppure molto amato dal pubblico, della componente prosastica.

Con il Romanticismo si assiste a una vera e propria balletto-mania. Tragedie, eroine drammatiche, tinte fosche e le prime grandi dive della danza. E ancora, i netti contrasti fra i due atti: nel primo, luce, ragione e civiltà, per poi sfociare, nel successivo atto, fra voli del corpo e coreografie leggiadre, nel mondo onirico, popolato da creature dalle fattezze ferine e distaccamenti dal reale. In quest'ottica l'introduzione all'uso del tutù e delle punte permette alle danzatrici di evadere dal reale, come fossero spiriti vaporosi.

Parole, note e magia per gli occhi con filmati di repertorio: alcuni dei momenti più intensi ed esteticamente perfetti della storia della danza. L'espressività di Carla Fracci, la presenza fisica di Roberto Bolle, la perfezione formale di Alessandra Ferri, la potenza di Rudolf Nureyev, l'allure inarrivabile di Svetlana Zakharova. Protagonisti assoluti, e quasi divini, in capolavori quali "Giselle", "Coppelia", "Le Corsaire", "Lo Schiaccianoci", ma anche gli immancabili "Lago dei Cigni", "Morte del Cigno" e "La Bella Addormentata". Opere d'arte dalle alterne fortune, non sempre colte da danzatori e pubblico, ma in grado, ieri e oggi, di trasportare lontano, fuori dal tempo e dallo spazio, su un palcoscenico di puro sogno.

"Non c'è nulla più che la danza che somigli all'amore: corpo, anima, passione e sentimenti si fondono con un coinvolgimento totale. Chi è ballerino lo è per tutta la vita" - così un emozionato Francesco saluta il pubblico attento, rapito dalle sue parole e da quelle linee perfette, dalle prese che tolgono il fiato, dal tutt'uno fra musica e moti del corpo, in un olimpo di Artisti. In punta di piedi...

Prossimi appuntamenti allo Spazio Ipazia (Vicolo Cortazza, Abbiategrasso) sabato 17 novembre e sabato 1 dicembre, alle ore 18.00. Ingresso: 10 Euro, con aperitivo.

30 Luglio 2020

La Via Francisca del Lucomagno: un cammino di scoperte

Un antico tracciato romano-longobardo che da Costanza (centro Europa), attraversando la Svizzera mediante il passo del Lucomagno, arrivava a Pavia per poi collegarsi con la Via Francigena verso Roma. Stiamo parlando della famosa Via Francisca del Lucomagno.Tale percorso rappresentava all'epoca un importante collegamento dal centro Europa alla Pianura Padana: numerosi personaggi percorsero questo tracciato e tra i più famosi ricordiamo San Colombano,…
28 Luglio 2020

Navigando Abbiategrasso: da Castelletto a Robecco passando per Cassinetta

Uno spicchio di territorio inedito, ancor più bello e intrigante, è quello sul filo dell'acqua che si potrà scoprire grazie alla linea di navigazione turistica del Naviglio Grande da Castelletto di Abbiategrasso a Robecco sul Naviglio, passando per Cassinetta di Lugagnano. Un percorso suggestivo, costellato di scorci bucolici, monumenti di pregio artistico (le famose ville di delizia), fra natura, storia e sobborghi…
10 Luglio 2020

Gaggiano, la scoperta del luogo fra reale e virtuale grazie a una nuova installazione multimediale

Milano, i Navigli, le vie d'acqua verso la pianura: itinerari pieni di storia e bellezza. E, negli ultimi tempi, la possibilità di scoprire questi spicchi pregevoli di territorio grazie ad applicazioni e installazioni multimediali corredate da esperienze di realtà aumentata. Insomma: nuove prospettive per nuovi sensi. Gaggiano, la perla del Naviglio Grande, ha inaugurato da pochissimo la sua prima installazione multisensoriale sul ponte…
06 Luglio 2020

I Sentieri del Parco Lombardo del Ticino: bicicletta, natura e bellezza

La rete dei percorsi ciclo-pedonali del Parco Lombardo del Ticino copre circa 800 km, di cui ben 122 lungo le alzaie dei Navigli. Dal 2003 il Parco del Ticino ha sviluppato il concept delle Vie Verdi del Ticino: una mappa articolata e interattiva che propone percorsi tematici in relazione alle loro caratteristiche naturalistiche, storiche e archeologiche.   All'interno del sito www.vieverditicino.it…
05 Luglio 2020

Atelofobia, la graphic novel di William Isaac Zoe, artista di EmaComics

La paura di essere non perfetti, di non sentirsi al'altezza, di non percepirsi completi. Dicesi "atelofobia". L'individuo la affronta in una dicotomia precaria, barcamenandosi fra la ricerca di contatto umano e il desiderio di solitudine. Un equlibrio fragile e in continuo divenire che l'artista William Isaac Zoe ha voluto indagare nella sua graphic novel, edita da EmaComics, attiva realtà culturale…
02 Luglio 2020

Sabrina e Cinzia Angi, A44 Beauty Boutique: leggerezza, sorriso e formazione continua per un approccio…

Sabrina, Accademia delle Belle Arti di Brera, esperienze di lavoro nell'ambito del make-up, con focus sul trucco decorativo e poi... la grande curiosità che la contraddistingue da sempre, la voglia di capire, di confrontarsi, di andare oltre alle facciate. Ecco allora che la formazione con Romualdo Priore, truccatore di fama internazionale, la smuove e la spinge a indagare ulteriormente nella…
01 Luglio 2020

Distretto del Commercio di Abbiategrasso e Robecco sul Naviglio: bando per la ricostruzione economica territoriale…

Con Decreto n. 7344 Regione Lombardia ha approvato la domanda di assegnazione di contributi a valere sul bando dei “Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana” presentata dal Distretto del Commercio di Abbiategrasso e Robecco sul Naivglio, che prevede la concessione di 100.000 Euro a favore di aspiranti imprenditori, micro, piccole e medie imprese - singole, in partenariato…

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok