Eucalipto

 

 

Affabile, sorridente e disponibile, Elena De Gregorio, titolare dell'erboristeria La Verbena inaugura oggi una rubrica preziosa e benefica: un prontuario dedicato a erbe, essenze naturali e segreti di bellezza per vivere meglio, in armonia con l'ambiente che ci circonda e più sereni. 

 

 

 

 

 

 

 


EUCALIPTO

Risultati immagini per eucalipto

 


L'albero di Eucalipto è originario dall'Australia. Qui i primi colonizzatori occidentali ne appresero le virtù dagli aborigeni che, pestandone le foglie, preparavano cataplasmi per curare le ferite, infusi per combattere la febbre, malattie infettive o bruciavano le foglie per fare fumigazioni in caso di malattie respiratorie.



L'Eucalipto è chiamato "l'albero della febbre" per le sue proprietà febbrifughe e perché veniva piantato per bonificare terreni paludosi poiché il suo sistema di radici drenanti è in grado di assorbire l'acqua del terreno sottostante.



L'azione dell'olio essenziale di Eucalipto, ricavato per distillazione in correnti di vapore dalle foglie, è particolarmente benefica per l'apparato respiratorio, le vie di applicazione sono pertanto esterne come un bagno caldo con 5 gocce emulsionate con miele o latte oppure unzioni con olio vegetale sul torace. Anche la frizione della pianta del piede, con 2 gocce diluite in olio vegetale, ha un effetto stimolante delle difese dell'organismo all'esordio di una malattia da raffreddamento. Bagni, unzioni e frizioni sono efficaci anche per il trattamento di dolori reumatici e muscolari. Qualche goccia aggiunta allo shampoo combatte inoltre la forfora e la seborrea.

 

A livello psicologico l'Eucalipto aiuta a dissipare la malinconia, ravviva lo spirito e restituisce vitalità. È adatto per coloro che si sentono limitati e costretti a vivere in un ambiente percepito come soffocante. Diffuso nell'aria "ripulisce" l'atmosfera dopo litigi e discussioni.

 

 

 

 

CANNELLA

Immagine correlata

 


L'olio essenziale di Cannella, proveniente dallo Sri Lanka, si estrae dalla corteccia dei rami giovani di circa 3 anni, con il metodo di distillazione in corrente di vapore. Si ottiene un liquido di colore giallo scuro dalla fragranza speziata; proprio per il suo aroma caldo la cannella veniva considerata una pianta divina, al pari della mirra, dell'incenso e di altre piante consacrate al sole.



Viene impiegata nei disturbi della circolazione, spasmi digestivi, influenza, dolori muscolari soprattutto legati al freddo e cellulite. Massaggiata sull'addome (1 goccia per 2 cucchiai di olio vegetale) stimola il funzionamento dell'apparato digerente, stimola le mestruazioni e combatte gli spasmi dolorosi.



Nel periodo dell'influenza può essere diffusa nell'ambiente per purificare l'aria. Si possono effettuare vaporizzazioni con 1-2 gocce di cannella in associazione a 3-4 gocce di un olio essenziale dalle proprietà balsamiche.



L'aroma caldo e avvolgente della cannella può aiutare nei momenti bui dell'esistenza, come tristezza, paura e solitudine: ha un effetto antidepressivo, combatte l'astenia fisica e mentale, migliora la concentrazione. Si armonizza molto bene con l'olio essenziale di arancio e mandarino.



Nel bagno va usata in minime quantità (1-2 gocce) ed è un ottimo emulsionate in un veicolo come sapone liquido, latte e miele. È anche considerata afrodisiaca, stimola i sensi e riscalda il desiderio (1 goccia molto diluita in olio di jojoba o di mandorle puòò essere applicata su schiena, piede e area lombare).

 

 

 

 

 

 



Erboristeria La Verbena

 

 

  • Corso Matteotti 55 - 20081 Abbiategrasso (MI)
  • Telefono: 02 947 1665

 

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok