Friday 22 June 2018
Parco Naviglio


Gorgonzola, c'è tutto un mondo intorno

Dolce (morbido e cremoso e leggermente piccante) o piccante (con pasta più friabile e consistente e gusto più marcato). Prodotto con il latte pastorizzato delle stalle lombarde, integrato con fermenti lattici e muffe selezionate. Stagionato per almeno 2 mesi - il dolce - e per 3 - il piccante.

Questo l'alfabeto del gogonzola, ad oggi riconosciuto dalla Comunità Europea come prodotto DOP, di origine protetta, e fiore all'occhiello dell'Abbiatense. Per intenderci Arioli, noto produttore di formaggi di Ozzero, ha fornito gorgonzola per il catering dell'ultima notte degli Oscar e un'enormità di manifestazioni eno gastronomiche celebrano il formaggio cremoso in tutte le sue varianti.

Se ne fa risalire la nascita alla fine del X secolo nella cittadina di Gorgonzola, vicino a Milano. La leggenda vuole che, nei pressi di una taverna di Milano, un contadino di nome Piermarco Bergamo sia stato il vero scopritore del formaggio e, essendo il primo a degustarlo, abbia esclamato: "Questo formaggio è magico, ben presto diventerò l'uomo più conosciuto al mondo!". Invece, passati diversi anni dalla sua frase, il gorgonzola è diventato uno tra i formaggi più conosciuti al mondo, a differenza del suo stesso scopritore.

Ideale l'abbinamento con un vino rosso robusto e corposo, ma anche con morbidi vini bianchi o rosati e, per il piccante, sono consigliabili vini da dessert o liquorosi, come il Marsala vergine o il Porto. Classico il binomio polenta e gorgonzola. Per non parlare poi di risotto pere e gorgonzola, o di pasta ai formaggi arricchita dallo stesso zola. Una delizia versatile insomma...






© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento