Il ramo del Naviglio Grande che collega Abbiategrasso a Robecco sul Naviglio è scarsamente impegnativo, circa 6 km, e attraversa i Comuni di Abbiategrasso, Albairate, Cassinetta di Lugagnano e Robecco sul Naviglio. Questo è forse il tratto più caratteristico della nostra zona grazie alla presenza, sulla sponda prospiciente la pista ciclabile, di alcuni cascinali ristrutturati.


Un'escursione lungo questa sponda offre, oltre alle pittoresche cascine, numerose ville risalenti al XVIII secolo. Una volta superato Albairate e i suoi rustici, si entra nella zona che più risalta a livello storico. E' infatti a Cassinetta di Lugagnano che si incontrano numerose ville che costeggiano il canale: Villa Beolco Negri, Villa Visconti Castiglioni Maineri, Palazzo Krentzlin, Casa Spirito, Villa Castiglioni Nai Bossi, Villa Bodio Pallavicini Bottiglia e Villa Gambotto Negri. La più maestosa, Villa Visconti-Castiglioni-Maineri, occupa il lato orientale del canale nel breve tratto in cui la ciclabile si interrompe per poi riprendere fino a Robecco. L'edificio, che si presenta oggi con una pianta ad H, è distribuito su tre piani e conserva un giardino doppio posto su due livelli nel quale sono presenti la Coffee House, la ghiacciaia e due gazebo.


Proseguendo si giunge a Robecco che suggella l'escursione grazie ad vasto patrimonio architettonico: Villa Gaia o "Villa Borromeo Visconti Biglia Confalonieri Gandini", Palazzo Archinto, Villa Gromo di Ternengo, Palazzo Scotti, Villa Terzaghi,Villa Dugnani Bossi,Villa Sironi Marelli,Villa Arrigoni e Villa Barbavara di Gravellona. Palazzo Archinto, recentemente restaurato, è la struttura che meglio risalta, per bellezza e dimensioni,  all'interno del territorio comunale. Il Palazzo è inoltre la sede della biblioteca comunale e del Museo del Naviglio Grande


Luca Crepaldi
    

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
Ok