comuneL'architetto Francesco Croce (1696-1773), allievo di Francesco Raffagno, è stato un importante architetto milanese: sua è la guglia maggiore del Duomo di Milano, quella su cui poggia la Madonnina, oltre a chiese e palazzi famosi, fra cui Palazzo Sormani, sede della Biblioteca Comunale di Milano.

 

Ha però lavorato a lungo anche fuori città: a Corbetta esiste ancora l'imponente Villa Brentani (1732), e per lunghi anni ha soggiornato ad Abbiategrasso, dove si conservano molte sue opere: quasi non v'è edificio che non rechi la sua impronta. Costruì la chiesa di San Pietro, l'atrio di Santa Maria Vecchia, rimaneggiò il Palazzo Comunale, probabilmente l'Oratorio dell'Addolorata, ma soprattutto rifece l'interno di Santa Maria Nuova.

 

È evidente nelle sue opere l'adesione allo stile Rococò: il leggero movimento delle cornici e degli elementi decorativi, che tuttavia si inserisce sempre in un contesto di rigorosa razionalità. L'eleganza dei decori non soffoca gli ambienti, ariosi e uniformemente illuminati, né appesantisce la sobrietà di pareti e volte; elementi già presenti nel suo predecessore abbiatense, Carlo Federico Pietrasanta, ma ora inseriti in un contesto ancor più frenato e rigoroso: quasi del tutto scomparse le linee curve, le opere del Croce preannunciano ormai le novità neoclassiche, che alla sua morte già s'erano diffuse in area milanese.

 

 

  Bibliografia

 

 

  • S. Lovati, L. Provinciali, A. Rossi, Santa Maria Nuova, Oratorio dell'Addolorata, San Bernardino. Breve guida delle Chiese, Abbiategrasso, Parrocchia di S. Maria Nuova, 2001
  • M. L. Gatti Perer, Barocco Lombardo. Per una definizione dell'architettura nel Settecento, Milano, 1995
  • L. Grassi, Province del Barocco e del Rococò, Milano, 1966
  • E. Bianchi, S. Buganza, Itinerari di Milano e Provincia. Il Seicento e il Settecento, Milano, 1999
  • Foto di Domenico Iacaruso

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok