Saturday 25 May 2019
Parco Naviglio


Un itinerario per ripercorrere le tracce dell'Architetto Richini

Fu il più autorevole e il più influente degli architetti lombardi attivi nel 1600. Di chi parliamo? Di Francesco Maria Richini, che forse non tutti conoscono. Se citassimo le sue opere milanesi siamo certi che molti si stupirebbero della sua influenza e della sua importanza per la città di Milano. Palazzo Sormani, attuale sede biblioteca pubblica più importante della metropoli, è una delle sue opere più celebri. Lavorò anche a diversi progetti per la facciata del Duomo, oltre ad una serie di altre opere meno note ai non addetti ai lavori.

L'influenza del Richini e del suo stile giunsero all'attenzione dei nobili e dei rappresentanti delle istituzioni ecclesiastiche della provincia, molti dei quali lo vollero a progettare le loro opere. Il Sud Ovest Milanese, ed in particolare la zona che gravita attorno ad Abbiategrasso, è ricco di riferimenti, di lavori e di progetti firmati da Francesco Maria Richini. Per citarne alcuni: la villa Frisiani Mereghetti di Corbetta, la chiesa di Sant'Invenzio a Gaggiano, la chiesa di San Bernardino ad Abbiategrasso e la chiesa di San Bernardo di Albairate. Come apprezzare al meglio queste bellezze antiche? Per noi la bicicletta rappresenta il mezzo di trasporto ideale per abbinare sport e cultura. L'itinerario che vi proponiamo è semplice, comodo perché pianeggiante, e da affrontare in poche ore attraversando borghi e campagna.

Potete partire da Gaggiano, magari usufruendo del treno che arriva da Milano o da Alessandria e Mortara, e dirigervi subito verso il piazzale della Chiesa di Sant'Invenzio. Qui il color ocra dei dettagli decorati vi colpirà. L'occasione è anche quella di vedere Gaggiano, suggestiva cittadina sviluppatasi lungo il Naviglio, che conserva alcune tracce di un recente e fastoso passato: è un esempio la Villa Venini Uboldi. Lasciandovi alle spalle il paese e proseguendo lungo la ciclabile che costeggia il Naviglio in direzione Abbiategrasso, giungerete presto – compatibilmente con la frequenza delle vostre pedalate – a Castelletto di Abbiategrasso dove lo snodo delle strade vi porterà in direzione di Albairate.

In prossimità della zona industriale di Albairate, all'inizio della pista ciclabile parallela al Naviglio, girerete a destra per raggiungere il borgo. Alle porte del paese vi aspetta subito una traccia del famoso architetto: la chiesa di San Bernardo. Questa è di fatto l'attuale cappella del cimitero. Poco distante potete trovare il Museo Agricolo dove, tralasciando per un attimo il Richini, si possono ritrovare le tracce di un passato agricolo che sta prepotentemente tornando alla ribalta.

Abbandonando Albairate, proseguite in direzione Corbetta attraversando la frazione di Cerello. Qua vi immergerete nella campagna più vera e genuina, dove i ritmi della giornata rallentano e il profumo dei campi aleggia nell'aria. Un breve tratto di strada, circa 6 km, vi condurrà a Corbetta, cittadina ricca di riferimenti storico/culturali che merita una visita. Molte delle ville sono di proprietà privata - ad esempio quella della casata dei Frisiani e dei Mereghetti progettata dal Richini - e sono quindi visitabili solo dall'esterno. Ciò non scalfisce il loro fascino e nemmeno l'atmosfera di città di villeggiatura che si respira a Corbetta.

Per finire, se vi sono rimaste energie per pedalare, percorrete la strada che vi porterà a Cassinetta di Lugagnano. Qui imboccate il Naviglio in uno dei suoi tratti più belli e raggiungete Abbiategrasso. La vostra visita si può concludere ammirando La chiesa di S. Bernardino, il cui progetto iniziale fu completato e arricchito di dettagli proprio dal Richini.

Per rifocillarvi dopo i circa 28 km percorsi vi consigliamo di scegliere una delle tante alternative che i bar e i locali di Abbiategrasso vi offrono. A seguire, per chi arriva da Milano o dalla zona di Vigevano, Mortara o Alessandria, il treno che attraversa Abbiategrasso offre una comoda alternativa alla dura sella della bicicletta.






© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento